giovedì 16 agosto 2018

Il "Dizionario Geografico ragionato del Regno di Napoli" di Lorenzo Giustiniani

Molto spesso abbiamo citato, nel corso di questi anni, il Dizionario Geografico ragionato del Regno di Napoli, un’opera fondamentale, in 13 tomi e 11 volumi, data alle stampe a Napoli tra il 1797 e il 1816, per gli editori Vincenzo Manfredi e Giovanni de Bonis,da Lorenzo Giustiniani, avvocato napoletano vissuto a cavaliere dei secoli XVIII e XIX. Nato nel 1761, dopo avere approfondito le conoscenze sui classici della giurisprudenza e conseguita la laurea, Giustiniani esercitò con successo l'avvocatura, ma poi si dedicò alla pubblicazione della sua prima opera, le Memorie istoriche degli scrittori legali del Regno di Napoli (I-III, Napoli 1787-88, con dedica al marchese S. Patrizi, caporuota del R. Consiglio). Nel 1793 aveva pubblicato la Biblioteca storica e topografica del Regno di Napoli (1793; nuova edizione accresciuta, 1822), vasta rassegna delle pubblicazioni su storia e topografia del reame, e il Saggio storico-critico sulla tipografia del Regno di Napoli (1793; 2ª ed., 1817).
I lavori editi nel 1793 furono propedeutici alla sua opera più innovativa e impegnata, appunto il Dizionario geografico ragionato del Regno di Napoli (I-X, Napoli 1797-1816). Si tratta di un repertorio degli insediamenti (volumi I-X) e degli elementi naturali («fiumi, laghi, fonti, golfi, monti, promontorj, vulcani, e boschi», precisa l’autore a pagina 1 del tomo XI, volumi XI-XIII) del Mezzogiorno continentale, riportati in ordine alfabetico.
Di ciascuna emergenza geografica, antropica e naturale, l’autore fornisce l’ubicazione e una breve descrizione; degli insediamenti traccia anche un profilo storico e riporta anche notizie relative allo status giuridico-amministrativo, alla provincia di appartenenza, alla diocesi, agli elementi tipici del territorio e dell’economia, all’evoluzione demografica secondo uno schema standardizzato ma al contempo flessibile, che può occupare poche righe o intere pagine, a seconda della quantità di informazioni recuperate attraverso l’osservazione diretta dei luoghi e la consultazione indiretta delle fonti.
Di seguito i link ai volumi disponibili in rete:
Volume 7
Volume 8

Nessun commento:

Posta un commento

Paesi lucani. 41c. 3. Atella nel 1642

La Terra di Atella stà situata nella Provincia di Basilicata, distante dalla Città di Napoli capo del Regno per la strada di Avellino, P...